Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto
Primo piano
Honeywell di Atessa; Palombella (Uilm): “Il sito deve mantenere l’attuale produzione".
Screenshot_2017-11-21_16.17.13.png
Il segretario generale della Uilm al termine dell’incontro col ministro Calenda al MiSe: "anno salvaguardati i 420 posti diretti e i 150 dell’indotto
Guarda tutti i servizi

E' stato notificato ieri ai Sansifici Vecere Srl di Treglio il parere negativo della Regione Abruzzo al rilascio dell'Autorizzazione unica ambientale (Aua) richiesta dai Sansifici per proseguire l'attività per altri 15 anni. La Regione, per legge, è l'autorità competente al rilascio dell'Aua. No per ragioni igienico-sanitarie e urbanistiche. La Conferenza dei servizi per discutere della questione si è svolta a Pescara lo scorso 30 gennaio.  Al tavolo presenti i Comuni di Treglio, territorio dove il sansificio è ubicato, e di Rocca San Giovanni; Sasi Spa per gli scarichi; l'Arta Abruzzo, l'Asl Lanciano Vasto Chieti; il Servizio di Gestione e qualità delle acque della Regione e il movimento Nuovo Senso civico, quale portatore d'interesse. Il Comune di Treglio aveva dato parere negativo per il problema delle emissioni in aria, per questioni igienico –sanitarie e di rispetto ambientale, per tutelare la salute pubblica dato che nella zona vivono decine di migliaia di cittadini. Anche dalla…

Alla luce della nota inviata dal Difensore Civico in cui si mettono in evidenza alcune questioni relative alla selezione pubblica e dove lo stesso Difensore Civico chiede alla Società SASI una serie di documenti ed in seguito a quanto già segnalato da diversi Sindaci in una precedente nota, ma soprattutto a tutela delle 2.300 richieste di partecipazione al Bando Pubblico chiediamo l'annullamento della procedura di selezione affinché non si giunga ad una paralisi totale delle attività della società. E’ questo il succo della lettera che i sindaci di Gamberale, Villalfonsina, Borrello, Pennadomo, San Salvo, Orsogna, Paglieta, Villa Santa Maria indirizzano al cda della Sasi in merito alla selezione che darà lavoro ad oltre 70 persone.

Sarebbero diverse le lacune che il bando pubblico presenta, sostengono i primi cittadini, e che esporrebbero  la società ad una serie di ricorsi che altro non causeranno che disservizi ai cittadini. Inoltre, l'ipotesi illusoria, si continua nella nota…

Riceviamo e pubblichiamo una nota stampa di Antonello di Campli Finore che ci fa notare come fra  le diverse opere in via di realizzazione nel capoluogo frentano, si incontrano anche quelli di rifacimento dei marciapiedi in C.so Bandiera. Secondo Finore, responsabile cittadino dell’associazione  Ali, il gruppo politico e culturale che lo ha visto candidato alle scorse amministrative, a ben guardare il lavori si noterebbe qualcosa che davvero non va.

“Mi è capitato di passare di notte, scrive Di Campli Finore,  in via Discesa della posta, mi sono fermato, ho notato che come tutti i cantieri lancianesi non è in sicurezza, o meglio non è garantita né safety né security, evidentemente è una prerogativa dei Coordinatori della Sicurezza in fase di esecuzione.

Contemporaneamente ho fatto delle rapide riflessioni circa l’esecuzione e la validità dell’opera.

Lanciano, aldilà di quello che vogliono farci credere e dell’obiettivo da voler raggiungere, non è una città a misura di…

"La tua Voce Conta" continua a raccogliere tante segnalazioni. Abbiamo, proprio per questo,  deciso di raccontare una storia a settimana e questa che vi proponiamo oggi ha dell'incredibile. A scriverci è un pensionato residente in Via per Fossacesia e le foto che ci mostra ci hanno fatto pensare si trattasse di un fotomontaggio.

Vi ricordate del tetto in Eternit crollato lo scorso gennaio a Lanciano (Leggi quì). Grazie all'interessamento dell'assessore Davide Caporale ed ai proprietari dell'immobile, tutto l'amianto fu rimosso con grande gioia dei residenti. Tutto bene quel che finisce bene, direbbe qualcuno, ed invece no. Da 10 mesi la struttura è nel totale abbandono e dopo il tetto nessuno ha più tolto neanche uno spillo e il risultato è sotto gli occhi di tutti.

"Gentile direttore, le confesso che non sono io a scrivere ma è mio figlio che lo fa per me, ovviamente dietro mia dettatura. Vorrei subito arrivare al nocciolo della questione, senza girarci tanto intorno. Ha visto…

Dopo il successo della tournée appena realizzata in Argentina (agosto 2017), lo spettacolo Tanos prodotto dal Teatro Stabile d’Abruzzo in collaborazione con il Teatro del Sangro, a distanza di due mesi, torna a grande richiesta in Sud America, questa volta con una serie di spettacoli organizzati in Argentina e Paraguay.

Tanos è uno spettacolo che racconta senza giudizi né pregiudizi la storia degli italiani emigrati in Argentina negli anni ‘50. Il progetto scenico, il testo e la regia sono di Stefano Angelucci Marino, che sarà anche in scena con Rossella Gesini. La drammaturgia prevede l’utilizzo in scena di maschere che sono state realizzate dall’artista Stefano Perocco di Meduna e di burattini realizzati da Gaspare Nasuto e Brina Babini. Le musiche originali sono di Giovanni Sabella e le scene di Filippo Iezzi.

La tournée in Argentina e Paraguay è realizzata in collaborazione con il CRAM (Consiglio Regionale Abruzzesi nel Mondo), il COMITES Rosario diretto da Franco Tirelli,…

  • Pagina 8