Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto
Primo piano
Fondovalle Sangro: a Chieti firmata la consegna dei lavori di completamento
Mappa_Fondovalle_Sangro_Portale.jpg
Apertura al traffico prevista nel 2022
Guarda tutti i servizi

Ancora un decesso in strada, era già accaduto prima di Natale, questa volta nel quartiere Olmo di Riccio a Lanciano.

Intorno alle 12, 40 di questa mattina un uomo anziano, molto conosciuto nella zona perché si recava presso le famiglie con malati in casa per portare loro il conforto della Comunione, residente a Santa Giusta si è accasciato al suolo e purtroppo li è rimasto fino all’arrivo dei sanitari che non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Sul posto ancora i Carabinieri che stanno procedendo alla restituzione della salma alla famiglia.

Poco dopo sul posto è giunta la moglie avvertita della improvvisa tragedia.

Don Andrea è un prete della Diocesi di Lanciano Ortona, il Vescovo gli ordini di rientrare e di sottoporsi al giudizio del tribunale. Per la procura il prete è irrintracciabile ma tutti, sostengono dalla parte civile, trapela dall’udienza di ieri mattina a Lanciano, sanno dove trovarlo. L’11 giugno prossimo dovrà essere in aula e rispondere, oltre che della sua coscienza, anche di accuse gravi. In tanti lo denunciarono, fu la testata giornalistica Abruzzo Live ad intervistare i fuori usciti dalla setta da lui creata la “Legio Sacrorum Cordium”.

Storie raccapriccianti dove si raccontava di violenze fisiche, punizioni corporali inflitte con un rosario a grani grossi, oltre che psicologiche, “se non fai come dico io il demonio ti ucciderà”. E poi ancora richieste di denaro, appostamenti sotto la casa di famiglie, che ieri hanno anche raccontato, in aula, come hanno trovato i cani avvelenati, la legnaia data alle fiamme. “Una notte lo abbiamo scoperto in giardino e da li ne è nata una…

”Anche se il decreto attuativo sull'affettività in carcere sembra essere stato estromesso da quelli che, a breve, potranno riscrivere la storia dell'ordinamento penitenziario italiano, non è del tutto da escludere la possibilità che possa, un domani e neanche tanto lontano, essere ripreso e ricollocato laddove gli Stati Generali sull'Esecuzione penale voluti dal ministro della giustizia Andrea Orlando avrebbero voluto fosse inserito”.

Ad affermarlo è Mauro Nardella, segretario generale territoriale UIL PA Polizia Penitenziaria, che aggiunge: “Per sapere quindi se sarà possibile fare sesso in carcere o sarà del tutto escluso dal processo riformatore bisognerà aspettare ancora visto che la produzione di un eventuale decreto attuativo ad hoc, si ha tempo di realizzarlo finanche l'estate prossima”. Sottolinea Nardella: “Tutto dipenderà dalla compagine governativa che  subentrerà a quella attuale. Saranno i futuri ministri, unitamente al Capo di Governo che dirigerà il Consiglio dei…

    La classe IV A della scuola Principe di Piemonte, fra i  vincitori dello scorso anno

Il Comune di Torricella Peligna, dopo il grande successo dello scorso anno, bandisce la II edizione del Premio Nazionale di Narrativa e di Disegno Valeria Di Fabrizio, dedicato ai ragazzi delle scuole elementari, medie e superiori di tutto il territorio italiano. L'iniziativa, ideata da Antonio Monte e nata per non dimenticare la piccola Valery, bambina torricellana scomparsa nel 2015, a soli dieci anni, si avvale della collaborazione e del sostegno della famiglia Di Fabrizio e dell'Associazione Nazionale Alpini Sezione Abruzzi – Gruppo di Torricella Peligna, dell'Avis don Ignazio Cocco, dell'Associazione "Il Cerchio dell'Amicizia" e di Majella Travel, tutte con sede a Torricella Peligna. La II edizione del concorso, inoltre, beneficia del supporto e della prestigiosa compartecipazione di tre case editrici abruzzesi: la Casa Editrice Rocco Carabba di Lanciano, le Edizioni Il Viandante di…

“L’oro verde di Casoli”, questo è il titolo del convegno dedicato all’olio extravergine di oliva che si terrà sabato 3 febbraio al Cinema Teatro Comunale di Casoli (Ch) e che vedrà la partecipazione di esperti del settore provenienti da tutta Italia.

L’evento, organizzato dal Laboratorio Culturale L.U.C.E. Lab, con il patrocinio del Comune di Casoli, inizierà alle 16.30 e si occuperà  di illustrare le tecniche di produzione  e le strategie di valorizzazione di uno dei prodotti abruzzesi più apprezzati nel mondo.  

L'Abruzzo olivicolo infatti è una realtà economica importante nell'ambito dell’economia agro-alimentare regionale che presenta elevate potenzialità di crescita in termini di volumi produttivi e capacità di presidiare la fascia alta del mercato dell'olio extra vergine di oliva di qualità a livello nazionale ed internazionale.

Sono oltre 50.000 le aziende agricole abruzzesi che coltivano 41.500 ettari di oliveti e producono nella media delle ultime quattro annate…