Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Il Comune di Treglio ha attivato la carta d'indentità elettronica. Ed il primo a farne richiesta e ad ottenerla è stato il sindaco Massimiliano Berghella. “Ringrazio gli uffici municipali per il lavoro svolto – dice Berghella - . Stiamo lavorando sempre di più per digitalizzare i documenti ed adeguarci alle normative nazionali, ma anche per agevolare i cittadini. La carta di identità elettronica – aggiunge - può essere richiesta presso il Comune in qualsiasi momento e la sua durata varia secondo le fasce d’età di appartenenza e cioè 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni; 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni; 10 anni per i maggiorenni. Il primo cittadino – spiega ancora - deve recarsi in Comune munito di fototessera, in formato cartaceo o elettronico, su un supporto usb. La fototessera dovrà essere dello stesso tipo di quelle utilizzate per il passaporto. E' consigliabile, all’atto della richiesta, munirsi di codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione”. Prima di avviare la pratica di rilascio della carta di identità elettronica bisogna versare, presso le casse del Comune, come stabilito dal ministero dell'Economia e delle Finanze di concerto con quelli dell'Interno e per la Semplificazione e la Pubblica amministrazione, la somma di € 16,79 oltre ai diritti fissi e di segreteria pari a € 5,42, pr un totale di € 22,21. Bisognerà inoltre conservare il numero della ricevuta di pagamento.

 

L'Amministrazione provinciale di Chieti ha presentato in mattinata nell' ambito di una conferenza stampa il programma degli interventi per la viabilita' 2018-2019, per un totale di 30 milioni di euro e 150 interventi che interesseranno la rete viaria a partire dal prossimo mese di settembre, quando si avvieranno le prime 17 opere infrastrutturali grazie alle risorse statali ripartite con Decreto Ministeriale n 49/2018 e stanziate nella Legge di Bilancio 2018 che alla Provincia di Chieti ha destinato precisamente 1 milione 300 mila euro. A scalare, si avvieranno 50 interventi grazie alle risorse reperite dai Mutui e dal PTVR. Per finire nel 2019, con un programma di ben 83 interventi possibile grazie al Masterplan con cui la Regione Abruzzo ha messo a disposizione della Provincia di Chieti 16 milioni, originariamente destinati al progetto di mobilita' BIKE TO BIKE e poi dirottati sulla manutenzione ordinaria provinciale. La programmazione illustrata in Provincia di Chieti e' un risultato importantissimo, conseguito a margine di un lavoro impegnativo che ha visto l'Ente adottare il bilancio di previsione 2018 e i vari assestamenti, atti propedeutici a individuare, liberare e utilizzare risorse finanziare per la viabilita' in un contesto generale che vede 14 province italiane in predissesto, 7 in dissesto e 11 che non sono in grado di chiudere il bilancio. "Il problema, purtroppo - spiega il Presidente Pupillo - non si limita alle sole risorse economiche. Dopo lo smantellamento delle province voluto dalla Legge Delrio per trasformarli in aree vaste, il 50% del personale e' stato trasferito altrove. Le strutture tecniche sono state depauperate delle figure idonee a gestire le attivita' connesse alle copiose gare che ci attendono a partire dalle prossime settimane". Tanto emerge anche da una nota del Dirigente ai lavori pubblici ing Carlo Cristini, con cui segnala la criticita' numerica delle attuali risorse umane in servizio presso l'Ente e come tale aspetto incida inevitabilmente sulla rapidita' delle procedure connesse agli interventi programmati. A riguardo, l'Amministrazione provinciale ha inviato una lettera ai sindaci per condurli ad instaurare un rapporto di collaborazione attraverso l'istituto della subconcessione per quanto attiene specificatamente alle opere finanziate dal Masterplan, in forma singola o associata ed esprimendo l'intenzione entro il 27 agosto, considerato il volume delle opere da realizzare nei prossimi mesi altrimenti impraticabile se si facesse affidamento sulle sole risorse umane provinciali. " La partecipazione attiva dei comuni nella direzione indicata e' auspicabile - dichiara il Presidente Mario Pupillo a margine della conferenza stampa - e alcuni sindaci del vastese hanno gia' dato la loro disponibilita'. Contiamo che l'iniziativa si estenda anche ad altre realta' comunali, per mettere in campo interventi di manutenzione tanto attesi dalla nostra comunita' e che solo la sinergia tra province e comuni puo' rendere possibile". Si avvisa che sul sito istituzionale della Provincia di Chieti e'pubblicato integralmente il programma di viabilita' 2018-2019 con la descrizione delle strade interessate e della tipologia di intervento.

Proseguono gli interventi dell'Amministrazione comunale di Orsogna (Chieti) per la sistemazione delle strade urbane e rurali. Dopo i lavori su piazza Mazzini e via Adriatico, sono in fase di completamento anche quelli per la manutenzione straordinaria delle strade comunali Mallorio e Cerratina che si trovavano in uno stato precario di transitabilità.

«Continuiamo a lavorare per migliorare la nostra rete stradale - sottolinea il sindaco di Orsogna, Fabrizio Montepara -, sia in maniera diretta, sulle strade di competenza comunale, sia in collaborazione con gli enti competenti sulle altre strade, come la Provincia di Chieti che, grazie al nostro intervento, ha stanziato i primi 95mila euro per cominciare a mettere in sicurezza il tratto urbano della provinciale Marrucina. A breve, anticipa Montepara, partiranno ulteriori lavori su strade del nostro territorio».

Per Mallorio e Cerratina l'Amministrazione comunale ha affidato la progettazione all'ingegner Camillo D'Angelo e ha stanziato fondi complessivi per 40.127 euro. La procedura di appalto è stata aggiudicata alla ditta Giuseppe Gallucci di Orsogna che ha offerto un ribasso del 9,455% sulla base d'asta.

 

L'estate non diventi una tortura per gli animali di affezione: questo l'appello di Giovanni Di Paolo, direttore del Servizio Sanità animale della Asl della provincia di Chieti che, in tempo di vacanze richiama l'attenzione su elementari, ma fondamentali regole da rispettare se si hanno in casa cani, gatti, conigli, furetti e uccelli ornamentali.

«Nella stagione calda quello dell'abbandono non è l'unico rischio a cui gli animali vanno incontro - aggiunge Di Paolo - e non è nemmeno il più comune. In realtà basta ricordarsi che il cambiamento di clima richiede qualche accortezza in più nel quotidiano, come tenerli al riparo dal sole, non fare mancare acqua potabile cambiata di frequente, non lasciarli in auto e fare attenzione a colpi di sole e di calore a cui sono soggetti di frequente».

La raccomandazione vale anche per la scelta degli orari in cui portarli fuori, al mattino o alla sera quando è più fresco, e mai tenerli sul balcone, o, peggio ancora, legati.

Altra questione è quella delle vacanze e il problema che si pone per la custodia degli amici a quattro zampe: «Chi non ha la possibilità di portarli con sé per varie ragioni - prosegue Di Paolo - può contare su una buona rete di servizi, come dog sitter, asili, rifugi convenzionati aperti a privati, pensioni e, in alternativa, parenti di buona volontà. Vale la pena comunque ricordare che l'abbandono è un reato perseguito penalmente, oltre che un atto grave sotto il profilo etico. In generale chi sceglie di avere la compagnia di un animale deve essere consapevole e conoscere caratteristiche e modalità di interazione con gli esseri umani, e ricordare che richiede tempo spazio, moto, alimentazione, pulizia. Pertanto sarà importante tenerlo presente prima di procedere a un acquisto o un'adozione, perché la sola buona pratica non basta: vanno rispettate regole precise».

Per i pochi, si spera, animali lasciati in strada e per randagi e vaganti senza proprietario è attivo nelle 24 ore il Pronto occorso veterinario, presso il canile sanitario di Lanciano. Per attivarlo è necessario segnalare la presenza di esemplari abbandonati alla Polizia municipale e agli altri corpi di Polizia.

L’edizione 2018 del Premio Donna Bontà, riservato a donne frentane impegnate nella solidarietà, e Donna Più, per donne che si attivano a livello nazionale contro la violenza di genere, si è aperto con un graditissimo fuori programma. La presenza di una centenaria, Aurelia Bonaiuto Casalone, molto nota a Lanciano per aver insegnato per anni. La Casalone, che ha raccontato la sua vita con lucidità e ironia, è stata accolta da tutti con affetto ed il Sindaco Mario Pupillo le ha consegnato una targa. Il Premio Donna Bontà 2018 è stato assegnato a Giuseppina Rulli, una giovane di 33 anni di Lanciano, diventata disabile per un incidente a poche ore dalla nascita e che, nonostante il suo stato, si dedica, da sempre, agli altri. Oggi è tutor dell’Anffas. “Giovane donna forte e fragile che ha saputo trasformare le proprie difficoltà in doni preziosi da condividere con gli altri” questa la motivazione del Premio. Gremita la sala del Polo Museale. Presenti tutte le associazioni partner dell’Associazione La Luna di Seb, organizzatrice dell’evento patrocinato dal Comune di Lanciano,assessorato alla Cultura. Cri, Avo, Unitalsi, Agape, Percorsi, San Vincenzo De Paoli, I Colori dell’Iride, che hanno “raccontato” le proprie esperienze nel campo del volontariato e della solidarietà. Il Premio Donna Più 2018, è stato assegnato alla psicologa criminologa Susanna Loriga, per il suo impegno, in Italia ed all’estero, in difesa delle donne e contro la violenza intrafamiliare e di genere. La sezione Solidarietà e Territori, ha visto la presenza di donne presidenti di tre Pro Loco: Elisa Tano, Marilisa Laudadio, Teresa Ruggeri, rispettivamente delle Pro Loco di Val di Sangro Atessa, San Martino Sulla Marrucina, Fara San Martino. Di grande qualità l’intrattenimento musicale della serata con Play Station Adriano Ranieri Trio, un trio composto da tre fisarmonicisti. Giuseppina Rulli vince il Premio Donna Bontà 2018 A Susanna Loriga il Premio Donna Più 2018 Ad aprire la manifestazione una centenaria: Aurelia Casalone L’edizione 2018 del Premio Donna Bontà, riservato a donne frentane impegnate nella solidarietà, e Donna Più, per donne che si attivano a livello nazionale contro la violenza di genere, si è aperto con un graditissimo fuori programma. La presenza di una centenaria, Aurelia Bonaiuto Casalone, molto nota a Lanciano per aver insegnato per anni. La Casalone, che ha raccontato la sua vita con lucidità e ironia, è stata accolta da tutti con affetto ed il Sindaco Mario Pupillo le ha consegnato una targa. Il Premio Donna Bontà 2018 è stato assegnato a Giuseppina Rulli, una giovane di 33 anni di Lanciano, diventata disabile per un incidente a poche ore dalla nascita e che, nonostante il suo stato, si dedica, da sempre, agli altri. Oggi è tutor dell’Anffas. “Giovane donna forte e fragile che ha saputo trasformare le proprie difficoltà in doni preziosi da condividere con gli altri” questa la motivazione del Premio. Gremita la sala del Polo Museale. Presenti tutte le associazioni partner dell’Associazione La Luna di Seb, organizzatrice dell’evento patrocinato dal Comune di Lanciano,assessorato alla Cultura. Cri, Avo, Unitalsi, Agape, Percorsi, San Vincenzo De Paoli, I Colori dell’Iride, che hanno “raccontato” le proprie esperienze nel campo del volontariato e della solidarietà. Il Premio Donna Più 2018, è stato assegnato alla psicologa criminologa Susanna Loriga, per il suo impegno, in Italia ed all’estero, in difesa delle donne e contro la violenza intrafamiliare e di genere. La sezione Solidarietà e Territori, ha visto la presenza di donne presidenti di tre Pro Loco: Elisa Tano, Marilisa Laudadio, Teresa Ruggeri, rispettivamente delle Pro Loco di Val di Sangro Atessa, San Martino Sulla Marrucina, Fara San Martino. Di grande qualità l’intrattenimento musicale della serata con Play Station Adriano Ranieri Trio, un trio composto da tre fisarmonicisti.

Si terrà il 20 luglio prossimo alle ore 21 la manifestazione conclusiva della sesta edizione del “Premio Donna Bontà, città di Lanciano”.

Si tratta di un importante evento ideato dall’associazione La Luna di Seb che vede insieme più associazioni lancianesi ( Croce Rossa , Unitalsi , AVO , Agape Onlus, I colori dell’Iride, Percorsi, San Vincenzo) le quali individuano  donne meritevoli di un riconoscimento per il loro impegno nel sociale.

Oltre al Premio Donna Bontà riservato a donne lancianesi, verrà conferito il premio DONNA PIU’ ad una donna nota a livello nazionale e internazionale che si è distinta nell’ambito della solidarietà, della cultura, dello spettacolo, della politica, dell’economia.

Per SOLIDARIETA’ E TERRITORI interverranno tre donne presidenti delle Pro Loco di Val di Sangro-Atessa, Fara San Martino e San Martino sulla Marrucina.

 La manifestazione, ha il patrocinio del Comune di Lanciano e si terrà presso il Polo Museale, in diretta televisiva su Antenna 10 e in streaming su Abruzzoinvideo.tv.

Ospite d’onore Susanna Loriga, psicologa e criminologa, ambasciatrice del Telefono Rosa.

 

 

 

 “Sono trascorsi solo 10 giorni dall'inaugurazione, lo scorso 5 luglio, del Lido Insieme, il tratto di spiaggia di Vasto Marina riservato ai diversamente abili, e sono già evidenti i segnali positivi di questa scelta che grazie a un lavoro portato avanti in sinergia con il Comune di Vasto e con l'assessorato alle politiche sociali in particolare, permette a chi vive una situazione di difficoltà di usufruire di una spiaggia accessibile, comoda, confortevole e soprattutto sicura e questo non è certo un dato trascurabile – spiega Maria Di Camillo, responsabile dei Piani di Zona del Consorzio Sgs -. I loro apprezzamenti, la gioia e il grazie dei familiari sono per noi il risultato più importante, significa che stiamo percorrendo la strada giusta”.

Il “Lido Insieme”, sul Lungomare Ernesto Cordella, un punto centrale scelto proprio perché è di facile accesso ai servizi di pubblica utilità, (prima di tutto i bagni), da ieri, domenica, ha iniziato anche l'orario pomeridiano, dalle 16.00 alle 19.00 che si aggiunge a quello della mattina dalle 9.00 alle 12.00. “Ad occuparsi degli ospiti di questo speciale tratto di spiaggia sono due operatori del Consorzio Sgs, specializzati anche sull'utilizzo e il funzionamento delle carrozzelle jobs. Per quanto riguarda i bagni – continua la Di Camillo – il servizio è assicurato da un tirocinante del progetto Avis del Comune di Vasto”.

In effetti l'Amministrazione Comunale tutta ha condiviso il progetto riconoscendo la forte valenza sociale, educativa e culturale. Convinzione che è stata rimarcata il giorno dell'inaugurazione – che ha visto la presenza di esponenti della maggioranza e della minoranza – dal sindaco di Vasto Francesco Menna, dall'assessore alle politiche sociali Lina Marchesani che ha lavorato senza risparmiarsi per contribuire a dare concretezza al progetto. “E' una giornata speciale – ha detto nel corso della cerimonia inaugurale – perché vede finalmente la realizzazione di quella che fino a pochi mesi fa era solo una proposta interessante del Consorzio Sgs, ora è una realtà. Avevamo tre siti a disposizione, abbiamo preferito questo che è un luogo centrale e quindi più adatto alle esigenze di chi usufruirà di questo spazio” ha concluso l'assessore Marchesani ringraziando tutti gli uffici comunali che sono stati coinvolti, nonché le associazioni, le istituzioni e naturalmente il Consorzio Sgs nelle persone di Maria Di Camillo e Maria Cirilli che hanno lavorato con determinazione, professionalità e competenza. “Ogni volta che abbattiamo barriere, costruiamo ponti” ha detto un sorridente Frate prima della benedizione. Parole che sono state riprese dall'assessore Silvio Paolucci che, nonostante i numerosi impegni, ha voluto essere presente. “Non sono parole scontate, anzi mai come in questo momento, assumono un significato ancora più serio e profondo. Questo progetto, come altri che vanno nella stessa direzione, testimonia una concreta attenzione al sociale e a chi vive situazioni di difficoltà, si tratta di un'iniziativa che include, accoglie e che ha registrato la collaborazione e l'impegno di tutti”.

I più felici, e non potrebbe essere altrimenti, sono gli ospiti del “Lido Insieme” che possono godere del sole, del refrigerio di un bagno e di altri servizi in assoluta tranquillità, assistiti da personale esperto e qualificato. L'esperienza di Vasto è stata preceduta da altre due. La prima spiaggia a subire un restyling specifico è stata inaugurata a Fossacesia a luglio dello scorso anno, seguita da quella a San Salvo il 19 agosto sempre del 2017. Tutte e due sono attive da giugno ad agosto 2018.

 Chi vive una condizione di disabilità è costretto ogni giorno ad affrontare una serie di problemi e di ostacoli, dalle barriere architettoniche alla scarsa attenzione e sensibilità, e poter addirittura godere del mare, del sole in un'atmosfera serena, gioiosa, senza timori, è davvero un regale grande. Per il Consorzio Sgs non è solo un altro obiettivo raggiunto, ma la dimostrazione concreta di come sia riuscito a creare sinergie con i territori, a consolidare la propria presenza, a continuare con una progettazione che tiene conto delle esigenze di tutti, nessuno escluso. Offrire una vasta e qualificata gamma di servizi per un welfare moderno e attento ai bisogni e alle richieste specie dei più deboli, è sicuramente tra i principali obiettivi del Consorzio Sgs che dal 2006, anno della sua nascita, sta portando avanti con determinazione e lungimiranza un modello di cooperazione, innovativo e all'avanguardia.

La Giunta Comunale di Fossacesia, nella scorsa seduta, ha approvato l’apertura di nuovi parcheggi a pagamento nella zona sud del Lungomare di Fossacesia Marina, in modo da far fronte alla pressante richiesta di aree di sosta per le auto. Il provvedimento, infatti, si è reso necessario per rispondere alla domanda sia di villeggianti pendolari, sia di coloro che risiedono temporaneamente nella località balneare di poter avere un numero maggiore di parcheggi. Tanto più che alcune zone già destinate a parcheggi, come quella retrostante il nucleo sportivo Baja Verde, ricavate sull’ex tracciato ferroviario, non sono più accessibili perché interessate dai lavori per la realizzazione della Via Verde. L’area individuata per i nuovi parcheggi è capace di accogliere oltre 200 auto ed è ubicata sul Lungomare sud, in prossimità dello stabilimento ‘La Galetta’.

Sono cominciati da via Adriatico i lavori che l’Amministrazione comunale di Orsogna (Chieti) ha appaltato per migliorare e rendere più efficiente il sistema di raccolta delle ?acque piovane e che riguarderanno anche piazza Mazzini e altre strade limitrofe.

Il progetto prevede la realizzazione di cunette per la raccolta delle acque, di griglie stradali?, cui seguirà il rifacimento del manto stradale e della segnaletica orizzontale. L'importo complessivo al lordo del progetto è di 92.289 euro. L'appalto è stato aggiudicato alla ditta Di Biase di Lanciano.

Il sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, insieme al presidente della Autolinee Di Fonzo, Alfonso Di Fonzo, a Albano Mancini, autista dell’azienda di trasporto e al comandante della Polizia Municipale, Fiorenzo Laudadio, ha effettuato un sopralluogo sul lungomare di località Marina, per individuare le soste degli autobus per favorire la salita e la discesa dai mezzi di trasporto delle persone diversamente abili. I bus della società Di Fonzo che vengono utilizzati nei servizi di collegamento con Fossacesia, sono tutti dotati di pedane mobili e quindi in grado di poter essere utilizzati dalle persone con disabilità. Nei prossimi giorni lungo la tratta che abitualmente viene seguita dai mezzi della società di trasporto, verranno sistemate le apposite paline e i contrassegni per indicare le fermate. “E’ un intervento molto importante per garantire un’adeguata mobilità anche ai portatori di handicap – afferma il Sindaco Di Giuseppantonio -. Ringrazio pubblicamente la Società Di Fonzo per la sensibilità e disponibilità mostrata, che ci consente di proseguire lungo il percorso che la nostra Amministrazione da tempo ha intrapreso in favore delle persone diversamente abili”.