Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Conferenza stampa congiunta dei sindaci di Vasto e Lanciano, Francesco Menna e Mario Pupillo, questa mattina, nella Sala del Gonfalone in Municipio a Vasto, per illustrare i dettagli del documento presentato venerdì scorso alla Commissione  regionale “Tribunali d’Abruzzo” a L'Aquila. Proposta per provare a salvare i Tribunali di Vasto e Lanciano. I sindaci Menna e Pupillo condividono l’idea  di un Tribunale unico Lanciano-Vasto, con ripartizione di competenze, che garantisca la permanenza di un presidio giudiziario su tutta la parte meridionale della Regione, dalla costa fino all’entroterra della provincia di Chieti.

“Il documento è frutto di una mediazione - ha dichiarato il sindaco di Vasto Francesco Menna -  e sarà il nuovo governo che deciderà se i Tribunali potranno essere salvati. Porteremo all’attenzione dei rispettivi Consigli Comunali l’argomento”.

Il sindaco di Lanciano Mario Pupillo ha evidenziato che costituire un unico Tribunale,  con le rispettive sedi a Lanciano e a Vasto, è l’unica via d’uscita.

“Ringrazio il sindaco Francesco Menna e tutta l’Amministrazione di Vasto - ha detto Pupillo - che ha saputo cogliere questa occasione”.

“Qui bisogna essere bravi  - ha aggiunto il presidente dell’ANCI Abruzzo Luciano Lapenna - e trovare il modo maturo per arrivare ad una condivisione piena. Basta con il prendere posizioni assurde”.

Il presidente del Consiglio Comunale di Vasto, Giuseppe Forte,  ha sottolineato che nella proposta presentata il nome riportato è quello di Tribunale Lanciano-Vasto solo in rispetto all’ordine alfabetico dei due Comuni.

Il presidente del Consiglio Comunale Leo Marongiu  ha invece concluso “Questa è un’azione virtuosa in cui vincono le municipalità e non i campanilismi”.